X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 15 gennaio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Si consolida il diritto al ristoro degli oneri fideiussori per i rimborsi IVA

Nuovo risultato positivo per i contribuenti nella corretta interpretazione della norma, con riferimento alle fattispecie antecedenti al 2018

/ Fabio Tullio COALOA e Andrea BONARIA

Lunedì, 19 ottobre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Si sta consolidando in maniera lineare e senza incertezze l’orientamento della Suprema Corte favorevole al ristoro al contribuente degli oneri fideiussori sopportati in relazione alla prestazione della garanzia propedeutica al rimborso del credito IVA in procedura c.d. “accelerata”, ai sensi dell’art. 38-bis del DPR 633/72, senza che, naturalmente, siano intervenuti avvisi di accertamento dopo l’erogazione del credito richiesto.

In particolare, la recente pronuncia della Cassazione n. 19756/2020, in perfetta continuità con quella n. 5508/2020 dello scorso febbraio, segna un nuovo, importante risultato positivo per i contribuenti nella corretta interpretazione della norma che costituisce la base giuridica di riferimento nella materia de qua – quantomeno con riferimento

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU