X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 30 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

PROFESSIONI

Per l’indipendenza conta la firma del contratto nell’impresa in precedenza revisionata

Non rileva il differimento di vari mesi dell’efficacia del rapporto contrattuale, concluso quando l’interessato era ancora revisore della società

/ Stefano DE ROSA e Maurizio MEOLI

Venerdì, 11 dicembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Secondo l’Avvocato generale della Corte di giustizia dell’Unione europea, il paragrafo 1, lett. a) dell’art. 22-bis della direttiva 2006/43/Ce del Parlamento europeo e del Consiglio, del 17 maggio 2006, relativa alle revisioni legali dei conti annuali e dei conti consolidati, deve essere interpretato nel senso che il responsabile della revisione di una società di revisione accetta una funzione dirigenziale di rilievo nell’impresa sottoposta a revisione contabile “nel momento in cui sottoscrive con quest’ultima il corrispondente contratto di lavoro, anche se il suo effettivo inserimento nell’impresa sottoposta a revisione contabile avviene alcuni mesi dopo la sottoscrizione di tale contratto”.

L’Avvocato generale giunge a tali conclusioni ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU