X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Non abusivo il conferimento neutrale di partecipazione e successiva cessione in PEX

Per l’Agenzia delle Entrate non si configura alcun risparmio di imposta indebito

/ Enrico ZANETTI

Martedì, 23 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il conferimento da parte di una persona fisica di una partecipazione di controllo in regime fiscale di “realizzo controllato” ex art. 177 comma 2 del TUIR costituisce un’operazione esclusa tout court dall’ambito di applicazione della norma antielusiva specifica di cui all’art. 175 comma 2 del TUIR, né la successiva cessione in PEX della partecipazione, da parte della società conferitaria, integra nel complesso gli estremi di condotta riconducibile alla fattispecie dell’abuso del diritto, di cui all’art. 10-bis della L. 212/2000.

Queste, in sintesi, le conclusioni cui perviene la risposta a interpello dell’Agenzia delle Entrate n. 199 diffusa ieri, con riguardo al caso di una persona fisica che conferisce, in una newco da essa interamente partecipata, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU