X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Confermato il rispetto di 24 mesi per rinnovi e proroghe del lavoro a termine

Estesa fino al 31 dicembre 2021 la possibilità di rinnovare o prorogare i contratti a termine senza le causali, ma resta il limite dei 24 mesi

/ Mario PAGANO

Martedì, 23 marzo 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il DL 22 marzo 2021 n. 41 (DL “Sostegni”) interviene ancora una volta in materia di contratti a termine, rinviando le proroghe e i rinnovi acausali fino al 31 dicembre 2021. Questa volta, però, la modifica legislativa sembra avere maglie più larghe, offrendo nuove possibilità ai datori di lavoro che, in passato, avevano già fatto i conti con una disciplina emergenziale sulla quale, tuttavia, il recente interpello n. 2/2021 del Ministero del Lavoro ha fornito un’interpretazione che, pur aderente al dettato normativo, ne aveva fortemente limitato il ricorso.

L’art. 17 del DL “Sostegni” ha integralmente sostituito il precedente art. 93 del DL 34/2020, che già si occupava di proroghe e rinnovi dei contratti a termine.
La prima versione di tale disposizione, confermata

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU