X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 7 maggio 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Errori nel prospetto degli aiuti di Stato da correggere con integrativa

L’Agenzia delle Entrate provvede poi a correggere l’importo indicato nel RNA

/ Pamela ALBERTI

Venerdì, 16 aprile 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Al fine di correggere gli errori di compilazione nel prospetto degli aiuti di Stato occorre presentare una dichiarazione integrativa con l’importo corretto, a seguito della quale l’Agenzia delle Entrate provvederà a sua volta a correggere l’importo indicato nel Registro nazionale degli aiuti di Stato. Lo ha chiarito l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 26 di ieri.

La fattispecie in esame riguarda, in particolare, la deduzione forfetaria per i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato impiegati nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, prevista dall’art. 11, comma 1, lett. a), n. 3 del DLgs. 15 dicembre 1997 n. 446 (codice aiuto 354). L’ammontare della deduzione doveva essere indicato nel rigo IS2 ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU