Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / IAS

Le regole di endorsement dell’IFRIC 12 non disattivano la derivazione rafforzata

La soluzione dell’Agenzia non appare perfettamente agganciata al tenore letterale dell’art. 8 comma 3 del DM 8 giugno 2011

/ Luca MIELE e Guerino RUSSETTI

Lunedì, 7 giugno 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Recenti risposte dell’Agenzia delle Entrate a istanze di interpello, relative al riallineamento dei valori ex art. 110 del DL 104/2020 (si veda da ultimo “Niente riallineamento per i concessionari che hanno adottato l’IFRIC 12” del 24 maggio), inducono a qualche considerazione più generale concernente le concessioni contabilizzate in conformità all’IFRIC 12 e il loro regime fiscale introdotto proprio a seguito dell’adozione del citato documento interpretativo contabile internazionale. In particolare, interessa in questa sede l’art. 8 del DM 8 giugno 2011 (c.d. decreto di endorsement).

Le disposizioni di endorsement mirano a coordinare la disciplina fiscale dei soggetti IAS adopter, generalmente improntata alla c.d. derivazione rafforzata e cioè al riconoscimento ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU