X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Niente carried interest agevolati per i soci con solo il 50% di quote ordinarie

La soglia dell’1% dell’investimento complessivo si applica ai soggetti che siano titolari di diritti patrimoniali rafforzati

/ Salvatore SANNA

Martedì, 12 ottobre 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta n. 696, pubblicata ieri, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta sull’applicazione del regime fiscale agevolato ex art. 60 del DL 50/2017 per i c.d. “carried interest” in merito al caso di un amministratore delegato che detiene il 50% del capitale sociale “ordinario” della società.

Per i manager e dipendenti, l’extrarendimento derivante dai carried interest viene qualificato come reddito di capitale o reddito diverso di natura finanziaria (invece che reddito da lavoro) se:
- l’impegno di investimento complessivo di tutti i dipendenti e amministratori comporta un esborso effettivo pari ad almeno l’1% dell’investimento complessivo effettuato;
- il diritto ai proventi è postergato rispetto a tutti gli altri soci o partecipanti; ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU