Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 19 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Invariato il regime di favore della L. 398/91 senza autorizzazione comunitaria

Le limitazioni previste dal Codice del Terzo settore potrebbero diventare effettive dal 2023 se tale autorizzazione fosse rilasciata quest’anno

/ Paola RIVETTI

Giovedì, 27 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nel corso del Videofoum di Italia Oggi del 25 gennaio 2022, l’Agenzia delle Entrate è tornata sulla questione dell’applicabilità del regime di favore di cui alla L. 398/91 lasciando intendere che, ancora per il 2022, l’ambito soggettivo di applicazione dello stesso resta invariato in assenza dei presupposti per l’operatività delle disposizioni del Codice del Terzo settore che ne limitano la fruibilità.

L’art. 89 comma 1 lett. c) del DLgs. 117/2017 (Codice del Terzo Settore) stabilisce che agli enti del Terzo settore non si applica, tra l’altro, il regime di cui alla L. 398/91. Tale disposizione è inclusa nel Titolo X del Codice, la cui efficacia è condizionata all’operatività del Registro unico nazionale del Terzo settore e all’autorizzazione della

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU