Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 17 agosto 2022 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / TUTELA DEL PATRIMONIO

I dividendi percepiti da un trust residente a tassazione IRES o IRPEF

La tassazione dei dividendi nazionali cambia sensibilmente se il loro percettore non è una persona fisica residente ma un trust holding nostrano

/ Emanuele LO PRESTI VENTURA

Venerdì, 1 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il trattamento fiscale degli utili distribuiti da una società di capitali italiana al socio persona fisica residente non imprenditore muta radicalmente nel momento in cui proprietario delle medesime partecipazioni sia un trust anch’esso residente ed ente non commerciale, non giudicabile altresì fittiziamente interposto rispetto alla predetta persona: il sistema di tassazione previsto a regime, infatti, ovvero la costante applicazione della ritenuta a titolo d’imposta nella misura del 26% ex art. 27 del DPR 600/73, diventa qualcosa di profondamente diverso, variabile, in particolare, come si esporrà a seguire, a seconda soprattutto del carattere “opaco” e/o “trasparente” del trust.

Entrando nel dettaglio e mantenendo, per semplicità, la residenza fiscale italiana ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU