Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 4 dicembre 2022

FISCO

La cessione di quote societarie a un solo cessionario sconta più imposte con due cedenti

Non sussiste il vincolo di derivazione necessaria che consentirebbe la tassazione unica

/ Anita MAURO

Mercoledì, 13 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Nell’ordinanza n. 21805/2022, la Cassazione afferma che l’atto con cui due soci della società Alfa cedono a un unico cessionario le proprie partecipazioni sociali non sconta una sola imposta di registro, bensì molteplici imposte fisse, in quanto contiene più disposizioni non legate da vincolo di derivazione necessaria.

La decisione ha il pregio di ripercorrere passo passo, senza salti logici, le argomentazioni che hanno spinto la Suprema Corte a decidere in tal senso.
Peculiare caratteristica della pronuncia è che la fattispecie, concernente la cessione di quote societarie, viene ricondotta all’art. 4 comma 1 lett. c) della Tariffa, parte I, allegata al DPR 131/86, relativa alle modificazioni statutarie, e non all’art. 11 della Tariffa, parte I, allegata al medesimo DPR ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU