ACCEDI
Martedì, 27 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / FISCALITÀ INTERNAZIONALE

Comunicazione «agostana» per i trasferimenti di residenza del 2021

L’opzione per la rateizzazione in cinque anni dell’exit tax dovrebbe beneficiare del maggior termine

/ Gianluca ODETTO

Mercoledì, 13 luglio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’opzione per la rateizzazione dell’imposta dovuta a seguito del trasferimento della sede all’estero, per effetto della combinazione delle scadenze per il versamento delle imposte dovute in base alla dichiarazione annuale, dovrebbe essere esercitabile sino al 22 agosto 2022.
Queste considerazioni derivano, a loro volta, da un quadro normativo che presenta alcune stratificazioni.

L’opzione per la rateizzazione è possibile solo nel rispetto delle condizioni previste dall’art. 166 comma 9 del TUIR e, quindi, subordinatamente alla circostanza per cui lo Stato di destinazione appartiene all’Unione europea o ha aderito all’accordo sullo Spazio economico europeo e stipulato un accordo sulla reciproca assistenza in materia di riscossione dei crediti tributari

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU