Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 25 settembre 2022

IMPRESA

Fuori dal bilancio il recesso successivo al progetto

Il Tribunale di Genova affronta un caso in cui si applica la disciplina eccezionale sulla continuità aziendale del DL 23/2020 convertito

/ Maurizio MEOLI

Mercoledì, 17 agosto 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il Tribunale di Genova, nella sentenza n. 2811/2021, affronta un tema particolarmente interessante e delicato nel contesto del procedimento di predisposizione e di approvazione del bilancio, ovvero quali siano i comportamenti corretti da tenere quando, successivamente alla chiusura dell’esercizio, si dovessero verificare “fatti rilevanti”.

Si afferma, innanzitutto, che il recesso di un socio (nella specie ex art. 24 comma 5 del DLgs. 175/2016, c.d. TUSP) comunicato poco prima dell’approvazione del bilancio – successivamente, quindi, sia alla chiusura dell’esercizio che alla predisposizione del progetto di bilancio – non ne impone la modifica.

Ai sensi del principio contabile OIC 28, infatti, solo trascorsi 180 giorni dalla comunicazione del recesso la società rileva ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU