ACCEDI
Sabato, 20 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Competenza degli uffici collegata al cessionario per il recupero del superbonus

Lo schema di decreto delegato conferma il principio

/ Alfio CISSELLO e Arianna ZENI

Sabato, 25 novembre 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

In tema di recupero dei crediti d’imposta indebitamente compensati riconducibili al c.d. superbonus 110% e, più in generale, alla generalità degli interventi “edilizi” per i quali è possibile optare per la cessione del credito relativo alla detrazione fiscale o per lo sconto sul corrispettivo, di cui all’art. 121 del DL 34/2020, oltre che per le agevolazioni e per i contributi a fondo perduto, l’art. 1 comma 35 della L. 234/2021 ha fissato, per la competenza degli uffici finanziari, un principio generale.

Tale norma prevede: “Le attribuzioni di cui ai commi da 31 a 34 spettano all’ufficio dell’Agenzia delle entrate competente in ragione del domicilio fiscale del contribuente, individuato ai sensi degli articoli 58 e 59 del decreto del Presidente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU