ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Misure idonee e adeguati assetti a prova di check list

Si tratta di strumenti distinti che si muovono lungo una linea di continuità

/ Nicolò CASTELLO

Venerdì, 16 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Ai sensi dell’art. 3 del DLgs. 14/2019 (CCII), rubricato “Adeguatezza delle misure e degli assetti in funzione della rilevazione tempestiva della crisi d’impresa”, sia l’imprenditore individuale, attraverso la predisposizione delle misure idonee, sia l’imprenditore collettivo, con l’adozione degli adeguati assetti di cui all’art. 2086 c.c., devono prevedere i primi segnali di crisi.

L’impresa, individuale, societaria o collettiva, deve essere dotata degli adeguati presidi in grado di: rilevare eventuali squilibri di carattere patrimoniale o economico-finanziario (art. 3 comma 3 lett. a); verificare la sostenibilità dei debiti e le prospettive di continuità aziendale almeno per i dodici mesi successivi (art. 3 comma 3 lett. b); rilevare, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU