X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Limiti al rimborso IVA per gli acquisti delle agenzie di viaggio non residenti

/ Emanuele GRECO e Melania MARCHESE

Venerdì, 20 settembre 2019

Per effetto dell’art. 74-ter comma 3 del DPR 633/72, non è ammessa in detrazione l’IVA riferita ai costi che le agenzie di viaggio sostengono per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate da terzi a diretto vantaggio dei viaggiatori-clienti.
L’esclusione del diritto alla detrazione IVA investe le sole agenzie di viaggio che, per la vendita di pacchetti turistici, applicano il metodo di detrazione “base da base”. In ragione di tale meccanismo di determinazione dell’imposta, il corrispettivo dovuto all’agenzia è diminuito dei costi sostenuti per le cessioni di beni e le prestazioni di servizi effettuate a diretto vantaggio del viaggiatore, al lordo della relativa imposta, che non può essere detratta.
L’impossibilità

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU