X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 18 febbraio 2019 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Sostitutiva per la raccolta occasionale di tartufi entro il 16 febbraio

Con la risoluzione n. 10 l’Agenzia ha istituito il codice tributo per il versamento tramite il modello F24 ELIDE

/ REDAZIONE

Giovedì, 14 febbraio 2019

Con la risoluzione n. 10 di ieri, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice tributo “1853”, per permettere di versare, con il modello “F24 versamenti con elementi identificativi”, l’imposta sostitutiva per la raccolta occasionale di tartufi e di altri prodotti selvatici.

L’art. 1 commi 692-699 della L. 145/2018 (legge di bilancio 2019), infatti, modificando il regime fiscale ai fini di imposte dirette e IVA, ha introdotto un’imposta sostitutiva di IRPEF e relative addizionali per i redditi derivanti dallo svolgimento in via occasionale, da parte di persone fisiche, della raccolta di:
- prodotti non legnosi di cui alla classe ATECO 02.30 (funghi, tartufi, bacche, frutta in guscio, balata e altre gomme, simili al caucciù, sughero, gommalacca ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU