X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 25 marzo 2019 - Aggiornato alle 6.00

ECONOMIA & SOCIETÀ

Migliorano gli indicatori del costo del funding bancario

Grazie al clima positivo sui mercati finanziari, potrebbero rientrare i rialzi degli spread sui finanziamenti

/ Stefano PIGNATELLI

Sabato, 16 marzo 2019

Dopo l’ampia revisione al ribasso della scorsa settimana post riunione Bce, quella in corso è di stabilità su Bund e Irs; curva dei tassi forward Euribor 3 mesi sostanzialmente immutata. L’Euribor 3 mesi resta a -0,31% e su tale livello è destinato a restare per tutto il 2019. Per vedere valori positivi bisogna aspettare fine 2021.
Complessivamente i tassi restano sui minimi di periodo nonostante alcune indicazioni positive che sono giunte dalle due sponde dell’Atlantico sul fronte della crescita (segui tassi e costo del funding su www.aritma.eu).

Gli ordini di beni durevoli Usa sono saliti dello 0,4%, al di sopra del consensus (-0,4%), nell’eurozona la produzione industriale di gennaio cresce dell’1,4%, superando le stime degli analisti (+1%). Su base annua l’indice

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU