X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Pubblicità nei cinema non assoggettata al canone

Secondo la C.T. Reg. della Liguria vale la stessa esenzione prevista per l’imposta comunale sulla pubblicità

/ Stefano COMISI

Mercoledì, 12 giugno 2019

L’introduzione della lettera i-bis) all’art. 17 comma 1 del DLgs. n. 507/93, con la quale è stata esentata da imposizione la pubblicità effettuata mediante proiezioni nelle sale cinematografiche, in quanto percepibile solamente dai possessori del biglietto d’ingresso, ha fatto venir meno anche l’obbligo di corrispondere, per la medesima fattispecie, il c.d. CIMP (canone per l’installazione di mezzi pubblicitari). Così ha deciso la Commissione tributaria regionale della Liguria con la sentenza 20 febbraio 2019 n. 230/1/2019.

La vicenda all’esame dei giudici liguri prendeva spunto dal silenzio rifiuto opposto dal Comune di Genova all’istanza proposta da una società per ottenere il rimborso dei CIMP, versati nel 2012, per pubblicità trasmessa all’interno

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU