X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Per distacco non autentico con sede secondaria non autonoma sanzione unica

Per l’INL non vi è autonomia se la sede costituisce un mero ufficio di rappresentanza

/ Mario PAGANO

Martedì, 11 giugno 2019

Nel caso di distacco transnazionale non autentico, posto in essere tra distinte sedi del medesimo soggetto aziendale, andrà applicata un’unica sanzione amministrativa se l’unità locale ubicata in Italia non è dotata di propria autonomia.

Questo il chiarimento contenuto nella nota n. 5398 di ieri, che l’Ispettorato nazionale del Lavoro ha fornito ad un proprio ufficio territoriale, il quale aveva riscontrato un distacco transnazionale non rispondente ai requisiti di legittimità, previsti dal DLgs. 136/2016, posto in essere da un’azienda estera che aveva distaccato del personale presso una propria unità locale, ubicata in Italia.

Si ricorda che il distacco transnazionale si configura, ai sensi del DLgs. 136/2016, tutte le volte in cui, nell’ambito di una prestazione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU