X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Deposito telematico delle sentenze per abbreviare i termini per l’impugnazione

Dopo la notifica a mezzo PEC è necessario il deposito presso la segreteria competente

/ Ivano BANDINI e Caterina MONTELEONE

Mercoledì, 19 giugno 2019

L’avvio del processo tributario telematico avrà un notevole impatto nello svolgimento di attività che fino ad oggi sono state curate dalle segreterie. Si pensi al caso in cui la parte vittoriosa abbia interesse ad abbreviare il termine lungo, di sei mesi decorrenti dal deposito della sentenza, per il passaggio in giudicato della medesima. Secondo quanto previsto dell’art. 38 comma 1 del DLgs. 546/92 “ciascuna parte può richiedere alla segreteria copie autentiche della sentenza e la segreteria è tenuta a rilasciarle entro cinque giorni dalla richiesta, previa corresponsione delle spese”.

In realtà, ove si utilizzi il processo telematico – ma già ora è possibile – i difensori delle parti possono estrarre la copia della sentenza dal fascicolo telematico la quale, a mente ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU