X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Obbligo di nota di variazione singola nel tax free shopping circoscritto

Nelle ipotesi di regolarizzazione di cessioni originariamente effettuate con applicazione dell’IVA salve le note di variazione riepilogative

/ Antonio PICIOCCHI e Ilaria GIANNONE

Giovedì, 11 luglio 2019

Con la risoluzione n. 58/2019, l’Agenzia delle Entrate si era espressa in merito alle modalità di emissione delle note di variazione (sia in aumento che in diminuzione) per la rettifica delle operazioni “tax free shopping”, alla luce dell’obbligo di fatturazione in formato elettronico tramite il sistema OTELLO 2.0 entrato in vigore a partire dal 1° settembre 2018 (si veda “Impossibile emettere note di variazione riepilogative nel tax free shopping” del 12 giugno scorso).

Il documento di prassi aveva risposto ad alcune istanze pervenute dagli intermediari “tax free”, i quali domandavano se, nonostante l’evoluzione normativa, fosse ancora possibile, in linea con la R.M. n. 1882/1994, inviare al cedente un documento cartaceo con valore fiscale ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU