X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 18 gennaio 2020 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La Cassazione annulla il giudizio di ottemperanza

Se la sentenza è di annullamento dell’atto, non si può agire in ottemperanza

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 14 settembre 2019

Ai sensi dell’art. 70 comma 1 del DLgs. 546/92, “La parte che vi ha interesse può richiedere l’ottemperanza agli obblighi derivanti dalla sentenza della commissione tributaria passata in giudicato mediante ricorso da depositare in doppio originale...”.
Il giudizio di ottemperanza, a seguito del DLgs. 156/2015, può essere azionato anche prima del giudicato e trova particolare applicazione in caso di annullamento dell’atto impositivo.

Quanto esposto è rafforzato dall’art. 68 comma 2 secondo periodo dello stesso decreto: “In caso di mancata esecuzione del rimborso il contribuente può richiedere l’ottemperanza a norma dell’articolo 70 alla commissione tributaria provinciale ovvero, se il giudizio è pendente nei gradi successivi, alla commissione

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU