X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 14 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Incentivo a pagamenti elettronici e disincentivo ai contanti da valutare

Confindustria propone un prelievo alla fonte sui prelevamenti per finanziare un credito d’imposta sulle transazioni in moneta elettronica

/ Enrico ZANETTI

Venerdì, 13 settembre 2019

Un prelievo alla fonte del 2% sui prelevamenti di contanti da conto corrente in misura superiore a 1.500 euro mensili per finanziare un credito di imposta del 2% sui pagamenti effettuati con moneta elettronica.
Questa la proposta formulata dal Centro Studi di Confindustria nell’ottica della creazione di un sistema di pesi e contrappesi volti a incentivare l’utilizzo di forme di pagamento tracciate e a disincentivare l’utilizzo di contante oltre soglie fisiologiche.

La proposta appare razionale, equilibrata e intelligente e merita dunque di essere discussa ed esaminata con attenzione, evitando il solito effetto “tifoserie contrapposte” tra chi, nel nome della trasparenza, non esiterebbe a rendere l’Italia uno Stato di polizia fiscale e chi, di contro, nel nome

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU