X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Lo «stop and go» vale anche per il tempo determinato in deroga assistita

Per l’INL prima di siglare il rinnovo occorre una soluzione di continuità tra i due contratti, osservando un intervallo di 10 o 20 giorni

/ Mario PAGANO

Mercoledì, 18 settembre 2019

Il contratto a termine stipulato in deroga assistita presso le sedi territoriali dell’Ispettorato del Lavoro (INL) deve necessariamente contenere le causali e rispettare il c.d. “stop and go”. Questo è quanto emerge dalla nota n. 8120 di ieri, con la quale l’INL ha fornito un parere ad un proprio ufficio territoriale, che non aveva dato seguito alla stipula di un contratto a termine, richiesto ai sensi dell’art. 19, comma 3 del DLgs. 81/2015 privo delle causali e stipulato temporalmente senza il rispetto dei termini indicati nel comma 2 dell’art. 21.

Si ricorda che anche dopo il decreto “dignità” (DL 87/2018), è rimasta comunque inalterata la possibilità di andare oltre il limite legale massimo dei 24 mesi o di quello più lungo previsto dal CCNL, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU