X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 21 novembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Nei consorzi ribaltamento dei costi con il trattamento IVA dell’operazione «a monte»

Principio affermato dalla Cassazione in conformità con la precedente giurisprudenza maggioritaria

/ Sara BERNARDI e Emanuele GRECO

Martedì, 22 ottobre 2019

I costi “ribaltati” dalla società consortile alle società consorziate ricevono il medesimo trattamento IVA dell’operazione effettuata ab origine dal consorzio.
La doppia fatturazione avviene, dunque, in modalità identica nel rapporto consorzio-terzi e nel rapporto consorzio-consorziati, poiché il ribaltamento “a valle” mantiene lo stesso trattamento IVA dell’operazione “a monte”.
A questa conclusione perviene la Cassazione nell’ordinanza n. 26368 del 17 ottobre 2019, ponendosi in perfetta continuità con il più consistente orientamento in materia.

Con la pronuncia in commento, la Suprema Corte rigetta il ricorso proposto dalla società consortile, affermando l’impossibilità di avvalersi della non applicazione dell’IVA nelle fatture ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU