X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 29 ottobre 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Entro il 16 settembre il versamento dei contributi INPS sospesi

Tra le possibilità anche quella di versare solo il 50% in unica soluzione o in forma rateale; il restante 50% dovrà essere versato a partire dal 2021

/ Daniele SILVESTRO

Venerdì, 11 settembre 2020

x
STAMPA

download PDF download PDF

Sono state fornite dall’INPS, con il messaggio n. 3274/2020, le prime indicazioni per il versamento del 50% dei contributi sospesi a causa dell’emergenza sanitaria, dai DL 9/2020, 18/2020 (decreto “Cura Italia”) e 23/2020 (decreto “liquidità”).
Si ricorda che gli artt. 126 e 127 del DL 34/2020 (DL “Rilancio”), intervenendo in materia di versamenti contributivi, hanno introdotto una proroga dei termini di ripresa della riscossione degli importi sospesi. In particolare, i contributi sospesi ai sensi degli artt. 5 del DL 9/2020, 61 e 62 del DL 18/2020 e 18 del DL 23/2020, possono essere versati, senza l’aggravio di sanzioni o interessi, in un’unica soluzione entro il 16 settembre 2020, ovvero in 4 rate mensili di pari importo (con versamento

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU