X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 9 marzo 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Prorogati i termini di notifica degli accertamenti*

Rimane la necessità dell’emissione al 31 dicembre 2020

/ Alfio CISSELLO

Lunedì, 18 gennaio 2021

x
STAMPA

download PDF download PDF

Il decreto legge n. 3 del 15 gennaio 2021 ha prorogato i termini di notifica degli atti impositivi che, in base alla normativa ordinaria, sarebbero scaduti dall’8 marzo 2020 al 31 dicembre 2020.
Prima del decreto legge 3, la notifica sarebbe potuta avvenire nel corso del 2021, ora, può avvenire dal febbraio 2021 al 31 gennaio 2022.
Rimane fermo che l’emissione dell’atto (quindi la sottoscrizione ad opera del funzionario competente) deve essere avvenuta entro il 31 dicembre 2020.
In questo modo, viene dato un po’ più tempo agli uffici ai fini della sola notifica degli atti, in quanto come detto essi non potranno, pena la nullità dell’atto, sottoscrivere atti scaduti a fine 2020 in un momento successivo alla scadenza originaria.
La notifica potrà dunque avvenire ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU