X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 27 gennaio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per la Cassazione rimborsi chilometrici negli studi associati pienamente deducibili

Ad avviso dei giudici, non è applicabile l’art. 164 del TUIR

/ Alessandro COTTO

Venerdì, 14 gennaio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

La questione dei rimborsi chilometrici pagati dallo studio associato ai singoli professionisti per l’uso dell’auto personale è stata esaminata in una recentissima sentenza della Cassazione con una soluzione che può dirsi convincente sul piano sostanziale, ma che non sembra troppo accurata sul piano argomentativo (Cass. 12 gennaio 2022 n. 776).

Secondo i giudici di legittimità, dal momento che si riferiscono all’uso dell’auto per recarsi dai clienti, “ossia per una attività tipicamente propria dell’impresa”, tali costi sono deducibili in misura integrale e non secondo i limiti fissati dall’art. 164 del TUIR.

La sentenza è molto sintetica, ma è avendo riguardo al dibattito in materia che è possibile ipotizzare una ricostruzione del ragionamento.

Il ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU