Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 1 luglio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Per il conduttore di un immobile locato da una società superbonus con limiti

L’agevolazione non spetta ai soci della società o se l’immobile è interamente posseduto da quest’ultima

/ Dario BONSANTO e Arianna ZENI

Martedì, 24 maggio 2022

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la risposta a interpello n. 288, pubblicata ieri, 23 maggio 2022, l’Agenzia delle Entrate è tornata ad occuparsi della facoltà di accesso al superbonus del 110% per il conduttore di un immobile residenziale nel caso in cui la proprietà di quest’ultimo sia riconducibile ad una società (nel caso di specie, società di gestione immobiliare).

Nello specifico, ad avviso dell’Agenzia delle Entrate, la fruizione del superbonus del 110% ex art. 119 del DL 34/2020, prescinderebbe dal rapporto giuridico (proprietà o detenzione) che lega l’utilizzatore all’immobile.
Di conseguenza, al conduttore (sempre che lo stesso possa qualificarsi come persone fisica al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arti o professioni) non risulta – in linea di principio – preclusa

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU