ACCEDI
Giovedì, 25 aprile 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Regolarizzazione non sempre obbligatoria per definire le violazioni formali

Permane incertezza sulle violazioni da regolarizzare

/ Alfio CISSELLO

Martedì, 31 gennaio 2023

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’art. 1 commi 166 e ss. della L. 197/2022 è stata introdotta una definizione delle violazioni formali commesse sino al 31 ottobre 2022. Rientrano nella definizione le “irregolarità, le infrazioni e l’inosservanza di obblighi o adempimenti di natura formale, che non rilevano sulla determinazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi, dell’imposta sul valore aggiunto e dell’imposta regionale sulle attività produttive e sul pagamento di tali tributi”. Ieri, 30 gennaio 2023, in merito è stato emanato il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 27629.

Emerge subito come il provvedimento riprenda vari principi che erano stati enunciati in relazione all’art. 9 del DL 119/2018. Ciò non deve stupire considerato che l’art.

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU