ACCEDI
Mercoledì, 28 febbraio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

Accertamento in concreto della fallibilità per l’impresa agricola

Necessario lo svolgimento di un’attività di natura commerciale

/ Antonio NICOTRA

Martedì, 13 febbraio 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con l’ordinanza n. 1577 pubblicata il 16 gennaio 2024, la Cassazione ha confermato il principio della non assoggettabilità a fallimento dell’impresa agricola, evidenziando come restino soggetti alla procedura fallimentare e al concordato preventivo solo gli imprenditori che esercitano un’attività commerciale (esclusi gli enti pubblici), così come disposto dall’art. 1 comma 1 del RD 267/42.
La Corte ricorda che l’art. 2135 c.c. qualifica come “agricolo” l’imprenditore che esercita almeno una delle attività di coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse (comma 1) e considera queste ultime come attività collaterali e complementari di esercizio dell’impresa agraria, purché esercitate dal medesimo imprenditore

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU