ACCEDI
Martedì, 25 giugno 2024 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Rimborso diretto dell’eccedenza IVA negato se è presente una S.O.

Esclusivamente la stabile organizzazione potrà richiedere a rimborso l’eventuale credito maturato

/ Luca BILANCINI e Simonetta LA GRUTTA

Martedì, 9 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La presenza di una stabile organizzazione nel territorio dello Stato inibisce la richiesta di rimborso dell’eccedenza IVA da parte della casa madre. Inoltre, se quest’ultima è un soggetto di diritto inglese appartenente a un Gruppo IVA nel Regno Unito, le prestazioni di servizi effettuate nei suoi confronti dalla branch sono irrilevanti ai fini dell’imposta; pertanto, in tal caso non è possibile recuperare il credito invocando la sussistenza dei presupposti di cui all’art. 30 comma 2 lett. d) del DPR 633/72, in base al quale la richiesta può essere effettuata in dichiarazione annuale dai soggetti passivi che effettuano prevalentemente operazioni non soggette per carenza del requisito di territorialità ai sensi degli artt. da 7 a 7-septies del DPR 633/72.
Sono, questi,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU