ACCEDI
Mercoledì, 29 maggio 2024 - Aggiornato alle 6.00

IMPRESA

I sindaci devono valutare la correttezza sostanziale delle operazioni con parti correlate

Non presentano rilievo le preventive dimissioni della parte correlata

/ Maurizio MEOLI

Lunedì, 22 aprile 2024

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza n. 8440/2024 della Cassazione analizza il tema delle operazioni con parti correlate nel contesto di una società quotata.

Nella specie, in particolare, la parte correlata era, rispetto a un’operazione di disinvestimento, il vicepresidente esecutivo del CdA di una società quotata il quale, poco prima dell’adozione della relativa delibera del CdA, si era dimesso con efficacia immediata ex art. 2385 comma 1 c.c. Accertato il tutto, la Consob irrogava sanzioni alla società, per la violazione dei prescritti obblighi di informativa al pubblico, e ai sindaci, per violazione del dovere di vigilanza. Contro tale decisione venivano presentati distinti ricorsi alla competente Corte d’appello, che cassava le sanzioni della Consob sulla base, tra gli altri, dei seguenti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI
ACCEDI

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU