X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 6 aprile 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Ai fini IVA scatta il valore normale per operazioni tra soggetti controllati

/ Lelio CACCIAPAGLIA e Francesco D'ALFONSO

Giovedì, 16 settembre 2010

La base imponibile IVA delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi è rappresentata, in linea generale, dall’ammontare complessivo dei corrispettivi dovuti al cedente o al prestatore secondo le condizioni contrattuali, compresi gli oneri e le spese inerenti all’esecuzione e i debiti o altri oneri verso terzi accollati al cessionario, aumentato delle integrazioni direttamente connesse con i corrispettivi dovuti da altri soggetti (articolo 13, primo comma, del DPR n. 633/1972).

Recentemente, al fine di contrastare il proliferare di meccanismi elusivi, con la direttiva 2006/69/CE, che ha modificato la direttiva n. 2006/112/CE, è stata introdotta una nuova disposizione (articolo 80 della citata direttiva n. 2006/112/CE), la quale consente agli Stati membri di prevedere norme ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU