X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 26 settembre 2020 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

L’appello tributario deve fare «i conti» con il contributo unificato

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 17 settembre 2011

x
STAMPA

Nelle more dell’emanazione della tanto attesa circolare del Ministero dell’Economia e delle Finanze sul contributo unificato, pochi sono ancora i chiarimenti sulle modalità di applicazione del contributo unificato atti giudiziari, che, a decorrere dai ricorsi notificati dallo scorso 7 luglio, ha fatto il suo debutto anche nel processo tributario, in sostituzione del bollo.

Ora, esistono alcuni puntuali chiarimenti della segreteria della C.T. Prov. Massa Carrara e della Regionale di Potenza, nonchè una scheda Eutekne ove vengono esaminati tutti gli aspetti che il difensore deve tener presente per determinare il valore del contributo unificato, anche in riferimento a questioni peculiari come il processo con pluralità di parti (obbligazioni solidali, società di persone).

Passando ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU