X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 27 ottobre 2021 - Aggiornato alle 6.00

IL CASO DEL GIORNO

Per la srl estinta, l’atto al liquidatore va notificato dall’ufficio competente

/ Alfio CISSELLO

Mercoledì, 7 novembre 2012

x
STAMPA

download PDF download PDF

L’art. 31 del DPR 600/73 stabilisce a chiare lettere che l’avviso di accertamento deve essere emesso dall’ufficio locale (ora Direzione provinciale) competente, e che la competenza si radica in base al domicilio fiscale del contribuente al momento di presentazione della dichiarazione.

Nella risalente circolare del 1977 n. 7, l’Amministrazione finanziaria aveva già evidenziato, nella parte seconda, che l’individuazione dell’ufficio competente “deve essere inequivocabile allo scopo di dotare gli atti della necessaria validità e di evitare che da una inesatta determinazione del comune di domicilio fiscale possa derivare una inutile e dannosa duplicazione di atti e di adempimenti da parte di uffici diversi”.

Se tale precetto non viene osservato, ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU