X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 27 novembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Semplificazioni per i trasferimenti di immobili pubblici

«Derogate» dal DL 151/2013 le norme sulla conformità catastale e sull’APE

/ Stefano BARUZZI

Lunedì, 13 gennaio 2014

x
STAMPA

download PDF download PDF

Anche nei DL 150 e il 151 del 30 dicembre 2013, un ruolo di primaria importanza è ricoperto dagli immobili. Tra le misure a essi rivolte – in questo caso, però, solo se pubblici, ma con riflessi anche per le società che li acquistano – spiccano le disposizioni dell’art. 2 del DL 151/2013, volte a semplificare i trasferimenti.

In realtà, il comunicato diramato al termine del Consiglio dei Ministri del 27 dicembre 2013, sottolineando che, tra le disposizioni di carattere finanziario indifferibili, in materia di cessione di immobili, “non sono più necessarie le dichiarazioni di conformità catastali e l’attestato di prestazione energetica all’atto di cessione dell’immobile: queste documentazioni potranno essere prodotte anche successivamente”, aveva fatto pensare

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU