X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Giovedì, 12 dicembre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Aumento delle aliquote IVA rinviato al 2017

L’aliquota ordinaria salirà al 24% e successivamente al 25% nel 2018

/ Emanuele GRECO

Sabato, 24 ottobre 2015

L’ultima bozza del disegno di legge di stabilità 2016 prevede l’eliminazione degli incrementi delle aliquote IVA ordinaria e ridotta che sarebbero dovuti entrare in vigore a decorrere dal 1° gennaio 2016. Contestualmente, viene previsto un successivo incremento delle aliquote IVA, in due tappe (1° gennaio 2017 e 1° gennaio 2018).

Per quanto riguarda l’aliquota IVA ordinaria (attualmente pari al 22%), l’incremento era disposto dall’art. 1 comma 718 lettera b) della legge di stabilità 2015 e – anche in quel caso “a tappe” – si componeva di un primo aumento (al 24%) per il 2016, di un secondo aumento (al 25%) per il 2017 e di un terzo aumento (al 25,5%) per il 2018.

Ora, il quadro viene modificato, azzerando gli incrementi disposti dalla legge di stabilità ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU