X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 1 dicembre 2021 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Valore della lite nei rimborsi per più annualità in base all’intero ricorso

La posizione della C.T. Prov. Lecco è in contrasto con l’Agenzia, secondo cui il valore è dato dall’importo chiesto a rimborso per singolo periodo d’imposta

/ Caterina MONTELEONE

Mercoledì, 5 settembre 2018

x
STAMPA

download PDF download PDF

Con la sentenza n. 113/2/18 del 4 giugno 2018, la Commissione tributaria provinciale di Lecco, nell’ambito di un contenzioso in materia di diniego di rimborso IRAP, ha precisato che il valore di 20.000 euro (dal 1° gennaio 2018 innalzato a 50.000 euro), richiesto per l’applicabilità dell’art. 17-bis del DLgs. 546/92, deve essere verificato in relazione all’atto impugnato.

Nel caso deciso dai giudici, una contribuente presentava istanza di rimborso IRAP per più annualità, motivando la richiesta sulla base dell’assenza del presupposto dell’autonoma organizzazione, presentando poi ricorso senza osservare i 90 giorni entro cui poteva essere accolto il reclamo, ritenendo la lite non soggetta a tale procedura.
L’Agenzia delle Entrate si costituiva in giudizio

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU