X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 15 dicembre 2018 - Aggiornato alle 6.00

Fisco

Tardivo invio delle dichiarazioni con sanzione anche per gli intermediari

Prevista una sanzione da 516 euro a 5.164 euro

/ Alfio CISSELLO

Giovedì, 11 ottobre 2018

Il prossimo 31 ottobre 2018 scade il termine per la presentazione dei modelli REDDITI 2018, delle dichiarazioni IRAP 2018 e per le dichiarazioni del sostituto d’imposta (modelli 770/2018).
In caso di omessa o tardiva presentazione della dichiarazione, le conseguenze non gravano solo sul contribuente, ma pure sul professionista che ha accettato l’incarico alla trasmissione.

Ove la dichiarazione sia stata consegnata dal cliente all’intermediario a termine ormai scaduto, quindi dopo il 31 ottobre, la dichiarazione, come sancisce l’art. 3 comma 7-ter del DPR 322/98, va inviata entro un mese dalla data contenuta nell’impegno di trasmissione.

Premesso tanto, per effetto dell’art. 7-bis del DLgs. 241/97, l’intermediario abilitato è punito con una sanzione da ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU