Chiudi senza accettare

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili ad avere un'esperienza di navigazione migliorata e funzionale al tipo di dispositivo utilizzato, secondo le finalità illustrate nella Cookie Policy.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, puoi farlo in qualsiasi momento selezionando Gestisci le preferenze.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 18 maggio 2022 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Convivenza possibile tra società semplice e regime forfetario

La causa ostativa non sarebbe operativa rispetto alla società semplice agricola o immobiliare che produce reddito fondiario

/ Paola RIVETTI

Sabato, 12 gennaio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

Rispetto alla causa di esclusione dal regime forfetario connessa al possesso di partecipazioni, una particolare casistica interessa l’ipotesi della società semplice.
Tra le tipologie societarie menzionate dall’art. 1 comma 57 della L. 190/2014, tanto nella versione vigente fino al 31 dicembre 2018, quanto in quella attuale, come riformulata dalla L. 145/2018, constano, tra l’altro, le società di persone e le associazioni di cui all’art. 5 del TUIR.

La norma non indica, né l’Agenzia delle Entrate ha chiarito (almeno finora e con specifico riferimento al regime forfetario) se l’esclusione sia limitata alle partecipazioni in società commerciali di persone o associazioni professionali. Poiché il riferimento è alle società di persone genericamente intese, una rigida

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU