X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 28 luglio 2021 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Sentenza «Foodora» con conseguenze sull’imponibile contributivo

La tipologia di rapporto individuata dalla Corte d’Appello di Torino ha effetto sul piano previdenziale; quadro meno chiaro dal punto di vista assicurativo

/ Fabrizio VAZIO

Venerdì, 15 febbraio 2019

x
STAMPA

download PDF download PDF

La sentenza n. 26/2019 della Corte d’Appello di Torino, che ha avuto una notevole eco, si riferisce alla causa intentata dai rider contro una nota società di consegna a domicilio del cibo.
La sentenza fa applicazione del disposto del comma 1 dell’art. 2 del DLgs. 81/2015, secondo cui a far data dal 1° gennaio 2016 si applica la disciplina del rapporto di lavoro subordinato anche ai rapporti di collaborazione che si concretano in prestazioni di lavoro esclusivamente personali, continuative e le cui modalità di esecuzione sono organizzate dal committente anche con riferimento ai tempi e al luogo di lavoro.

I commenti a questa pronuncia si sono per lo più incentrati sull’aspetto normativo e retributivo. Del resto, il dispositivo della sentenza dichiara il diritto degli appellanti

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU