X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 20 maggio 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Cessione del promotore con partita IVA dello Stato Ue di partenza non imponibile

Dal 2020 disciplinate le cessioni a catena di beni con trasporto intra Ue a cura del promotore

/ Francesco D'ALFONSO

Giovedì, 16 maggio 2019

Le cessioni a catena, tra le quali rientrano anche le triangolazioni, si realizzano nell’ipotesi in cui i beni siano oggetto di due o più distinte cessioni, venga effettuato un unico trasferimento della merce, dal primo fornitore al destinatario finale e, infine, intervengano tre o più operatori (primo cedente, uno o più promotori, destinatario finale).

Il primo cedente, in particolare, costituisce il soggetto che trasferisce i beni al promotore dell’operazione e, su indicazione di quest’ultimo, consegna i beni al destinatario finale. Il promotore s’identifica, invece, con colui che genera la transazione ed effettua due operazioni, una di acquisto ed una di vendita. Il destinatario finale, infine, rappresenta il soggetto che riceve materialmente i beni che ha acquistato

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU