X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 giugno 2019 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Niente assicurazione INAIL per il soggetto privo delle abilitazioni

Chi effettua attività artigianale senza le abilitazioni di legge non può essere iscritto all’Istituto e, in caso di infortunio, non sarà indennizzato

/ Fabrizio VAZIO

Venerdì, 26 aprile 2019

L’artigiano di fatto, secondo la definizione della circolare n. 80/2004 dell’INAIL, è colui che effettua un’attività di tipo artigianale in via non occasionale, ma non è iscritto all’apposito Albo. Egli è assicurabile all’INAIL a premio fisso: si tratta di uno dei casi in cui l’inquadramento è disposto direttamente dall’Istituto assicuratore.

Si consideri invece il caso di un soggetto che opera in violazione delle normative statali o regionali, perché è privo delle autorizzazioni necessarie allo svolgimento dell’attività. Egli effettua quindi un’attività tipologicamente artigianale (ad es. l’estetista), ma è appunto non in possesso dell’abilitazione all’esercizio. Il soggetto è da considerare artigiano di fatto ed è quindi ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU