X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Lunedì, 26 agosto 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

La PEX al 95% post trasformazione non è un vantaggio indebito

Non è possibile rinvenire alcun profilo abusivo anche se la trasformazione è operazione «ultronea» rispetto all’obiettivo economico di cedere la partecipazione

/ Enrico ZANETTI

Lunedì, 1 luglio 2019

In una recente risposta a interpello che ha sin da subito suscitato forti perplessità (si veda “Elusiva la trasformazione finalizzata a beneficiare della PEX al 95%” del 12 giugno 2019), l’Agenzia delle Entrate ha affermato che anteporre alla cessione di partecipazioni la trasformazione progressiva da snc a srl della società cedente può “integrare una condotta abusiva ai sensi dell’articolo 10-bis della legge n. 212 del 2000”.
In particolare, la risposta a interpello 11 giugno 2019 n. 185 afferma che “l’effettuazione della trasformazione da snc a srl appare un’operazione ultronea rispetto all’obiettivo economico perseguito di cedere il 70% delle quote ... e preordinata a consentire l’ottenimento di un indebito vantaggio fiscale

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU