X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Sabato, 19 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

FISCO

Sulla difesa esterna in sede di merito per l’ex Equitalia continua il dibattito

Il DL n. 34/2019 convertito ha risolto il problema, in modo definitivo, per il giudizio di Cassazione

/ Alfio CISSELLO

Sabato, 20 luglio 2019

Quantomeno con riferimento alla difesa nei giudizi di merito, anche dopo le modifiche del DL 34/2019 convertito, non possono ritenersi del tutto sopiti i dubbi in merito alla possibilità, per Agenzia delle Entrate-Riscossione, di difendersi mediante legali esterni (in primis, avvocati, dottori commercialisti e consulenti del lavoro).

Il tutto nasce dalle modifiche apportate agli artt. 11 e 12 del DLgs. 546/92 ad opera del DLgs. 156/2015. Nel sistema attuale, anche gli Agenti della riscossione (in sostanza Agenzia delle Entrate-Riscossione) stanno in giudizio mediante propri dipendenti e non devono conferire mandato a un difensore esterno, a differenza di ciò che accadeva prima.

Si tratta di norme che disciplinano la capacità di stare in giudizio (art. 11) e l’assistenza tecnica in giudizio ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU