X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Martedì, 15 ottobre 2019 - Aggiornato alle 6.00

IL PUNTO / PROCEDURE CONCORSUALI

Legittimazione alle proposte concorrenti nel concordato preventivo

Libera circolazione dei crediti problematici anche per gli acquisti dei terzi nel Codice della crisi

/ Antonio NICOTRA

Giovedì, 19 settembre 2019

L’art. 163 comma 4 del RD 267/42, introdotto dal DL 83/2015 (conv. L. 132/2015), attribuisce la facoltà di presentare una proposta concorrente ai creditori che, anche per effetto di acquisti successivi alla presentazione della domanda, vantino crediti pari ad almeno al 10% di quelli risultanti dalla situazione patrimoniale (che, secondo alcune interpretazioni, dovrebbe intendersi riferita all’elenco dei creditori).

L’interpretazione della norma – che ha avuto una ridotta diffusione pratica – ha sollevato alcuni dibattiti, che si sono soffermati, principalmente, sul profilo della legittimazione alla presentazione della proposta concorrente.  Secondo un primo orientamento, coloro che rivestono la qualifica di creditori concorsuali (ab origine) avrebbero la legittimazione ad acquistare ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU