X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Domenica, 26 gennaio 2020

IL CASO DEL GIORNO

Non imponibilità IVA da valutare per i beni in temporanea importazione

/ Emanuele GRECO

Sabato, 23 novembre 2019

L’art. 9 del DPR 633/72 è contraddistinto da norme agevolative, in materia di IVA, per alcune prestazioni di servizi aventi a oggetto beni in temporanea importazione.
In particolare, il n. 5 della norma citata prevede la non imponibilità IVA in favore delle prestazioni di servizi di carico, scarico, trasbordo, manutenzione, stivaggio, disistivaggio, pesatura, misurazione, controllo, refrigerazione, magazzinaggio, deposito, custodia e simili, mentre il successivo n. 9 in favore di specifici trattamenti quali lavorazioni, trasformazioni, riparazioni.

Le condizioni che legittimano il regime di non imponibilità sono, in termini generali, le medesime.
Gli elementi da considerare, come osservato di recente nella Cassazione 29 agosto 2018 n. 21297, sono:
- la tipologia oggettiva dell’intervento; ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU