X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Venerdì, 28 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Opzione donna con vecchie regole

L’INPS, nell’illustrare la proroga, conferma le stesse modalità di presentazione delle domande anche per chi ha maturato i requisiti nel 2019

/ Luca MAMONE

Sabato, 25 gennaio 2020

Con il messaggio n. 243/2020, l’INPS ha ricordato che tra le diverse misure di carattere pensionistico contenute nella legge di bilancio 2020 (L. 160/2019), trova posto anche la proroga della c.d. “opzione donna”.
Nel dettaglio, l’art. 1 comma 476 della legge di bilancio in esame proroga anche per quest’anno la possibilità di accedere al trattamento pensionistico anticipato “opzione donna”, per le lavoratrici che hanno maturato i requisiti richiesti entro il 31 dicembre 2019, e non più il 31 dicembre 2018, come da disposizione previgente.

Pertanto, modificando l’art. 16 del DL 4/2019, si dispone che il diritto al trattamento pensionistico anticipato in questione sia riconosciuto, secondo le regole di calcolo del sistema contributivo, nei confronti ...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU