X

Informativa

Questo sito, e gli strumenti di terze parti richiamati, utilizzano cookie indispensabili per il funzionamento tecnico del sito stesso e utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie nella modalità sopra indicata.

Recupera Password

Non sei ancora registrato? Clicca qui

Mercoledì, 26 febbraio 2020 - Aggiornato alle 6.00

LAVORO & PREVIDENZA

Nella CU 2020 le somme per il riscatto dei periodi non coperti da contribuzione

L’ammontare del premio di risultato che il lavoratore ha scelto di percepire sotto forma di benefit deve essere indicato nei punti 573 e 593

/ Daniele SILVESTRO

Venerdì, 14 febbraio 2020

Riscatto dei periodi non coperti da contribuzione (c.d. “pace contributiva”), regime speciale per gli impatriati ed erogazioni in natura. Sono queste alcune delle tematiche principali riguardanti il nuovo modello di Certificazione Unica 2020 (CU), approvato con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate n. 8932/2020.

Si ricorda che sono tenuti alla compilazione e alla trasmissione della CU 2020 i sostituti d’imposta che, nel corso del 2019, abbiano corrisposto somme e valori soggetti a ritenuta alla fonte ai sensi degli artt. 23, 24, 25, 25-bis, 25-ter, 25-quater e 29 del DPR 600/1973, vale a dire sui redditi di lavoro dipendente (equiparati ed assimilati), autonomo (comprese provigioni e redditi diversi), sulle provvigioni inerenti a rapporti di commissione, di agenzia,

...

CONTENUTO RISERVATO AGLI ABBONATI

ABBONANDOTI POTRAI AVERE UN ACCESSO
ILLIMITATO A TUTTI GLI ARTICOLI

ACCESSO ABBONATI

Recupera Password

Non sei ancora un utente abbonato
e vuoi saperne di più?

TORNA SU